Insulti sessisti che hanno offeso l’Agente di Polizia Locale, la Donna e la nostra Categoria.

In luglio la Divisa del bel carabiniere ha fatto “impazzire il web”, così titolavano i quotidiani on line; i commenti avevano tutta l’aria di un gossip estivo.

Pochi giorni fa invece, stessa sorte non è toccata alla nostra Collega di Napoli che invece è diventata bersaglio dei leoni da tastiera, dei webeti per dirlo alla Mentana, su una pagina facebook spazzatura “Sesso Droga e Pastorizia”, una pagina in cui un personaggio del “calibro” di Alongi è diventato un idolo…

Questi miseri leoni da tastiera che danno sfoggio di tutta la loro pochezza d’animo e d’intelletto, hanno probabilmente toccato il fondo, offendendo l’Agente di Polizia Locale, la nostra Categoria e la Donna che indossava la nostra Divisa. Commenti sessisti e disgustosi di ogni genere; commenti immotivatamente aggressivi e lesivi della Dignità. Rabbia e stupidità, in certi contesti, su certe pagine Fb in particolare, si fondono e vengono amplificati sul web, fino a produrre una deriva folle e violenta sui social.

E’ un dato di fatto che la Polizia Locale è sempre attaccata gratuitamente, ma questa volta si è superato il limite dell’umana decenza.

Il Sulpl comunque continuerà sempre a chiedere nelle opportune sedi che certi comportamenti lesivi per la Categoria e per gli Uomini e le Donne in Divisa vengano puniti, senza sconti! Il Sulpl esprime tutta la propria solidarietà alla Collega.

di Miriam Palumbo

Intervista del Mattino a Giovanni Bonora responsabile dell’OS DiCCAP sugli insulti su fb all’agente donna della PM di Napoli

Annunci

1 Comment

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...